I volti e le storie

Questi sono gli scatti della manifestazione del 3 giugno contro la violenza di genere e sulle donne da plaza del Congreso a plaza de Mayo. I volti, le mani unite, le espressioni di lotta sono ciò che rimane impresso sulla pelle. La volontà di combattere per sé stessi senza arrendersi mai.
Ho visto manifestare senza manganelli, senza grida di odio, senza polizia a controllare il traffico. Perché manifestare contro le forme di potere che ci costringono a qualcosa che non vogliamo è la prima forma di protesta di cui siamo a disposizione, ma bisogna anche saperla utilizzare. Queste immagini ci insegnano come la vera battaglia si può fare senza la violenza, ma con l’unione: bambini, anziani, ragazzi, uomini e donne. La battaglia per la libertà non è per qualcuno, ma di tutti.

Continua a leggere “I volti e le storie”

La libertà è cosa seria

La libertà è cosa seria e sin dagli albori il genere umano ha conosciuto storie di resistenza e ribellione al fine di ottenerne anche solo un piccolo spazio d’espressione in più. Le resistenze passive di corpi di sesso, che ogni giorno vanno in direzione contraria alla norma, hanno lunghi tempi di silenzio e violenze alle spalle. Oggi le piccole rivoluzioni quotidiane di certi corpi stanno raggiungendo passo dopo passo piccole soddisfazioni, almeno apparenti. Si assiste ad un lento e costante progresso a livello di sensibilità nei confronti degli argomenti legati all’identità.

Continua a leggere “La libertà è cosa seria”

La resistenza dei corpi

WhatsApp Image 2019-06-06 at 14.41.34

Quando decisi di venire qui in Argentina a poggiare i miei piedi, ero entusiasmata del fatto di poter intersecare il mio percorso universitario con un luogo che, con molta probabilità, avrebbe regalato ai miei occhi nuove idee per andare a fondo di un argomento che tocca in maniera endemica gli accordi più profondi del mio io.

La capitale argentina è una delle mete privilegiate per chi vuole vivere la diversità, per osservare come si declinano fattualmente i progressisti diritti LGBT del paese, per il turismo gay. Sapevo che si stava presentando l’opportunità di poter aggiungere alla mia ricerca personale un toccare con mano molto potente, che avrebbe potuto modificare il mio pensiero.

Continua a leggere “La resistenza dei corpi”

Abitarsi in affitto per un po’

Qui la vita si strappa a morsi, gli attimi scorrono come l’acqua che si libera all’apice della cascata, il tempo è dilatato e compresso nel medesimo istante e le freddure della mia persona le strappo con delicatezza di cicatrice al passo del carro, a ritmo con l’universo che mi ruota attorno. Partivo dall’aeroporto di Caselle esattamente 15 giorni fa e ciò che mi ha insegnato questo viaggio, fino ad ora, è che per quanto possiamo correre e spostarci, non siamo noi a girare intorno al mondo, ma è lui che si muove costantemente con lentezza, lasciandoci girare su di esso. Proprio per questo motivo ci sono spettacoli, istanti, emozioni e avventure che non possiamo controllare e a cui non possiamo andare incontro. Non è una vita di inettitudine o inerzia, tutt’altro! Si tratta semplicemente di essere capaci di stare fermi e di aspettare, non il nulla e non a mani vuote, ma a cuore aperto, ciò che questa vita è in grado di regalarci: noi stessi.

Continua a leggere “Abitarsi in affitto per un po’”

L’uno e il due

L'uno e il dueUna serie di fortunati eventi mi ha portata a poggiare i miei piedi, per la prima volta oltreoceano, proprio qui, a Buenos Aires, una metropoli affollata e diversificata, dove vivere è una scarica d’adrenalina quotidiana che pervade corpi e colori senza distinzioni di sorta.

Siamo in Argentina, dove il 9 maggio 2012 veniva approvata la legge sull’identità di genere, che riconosce il diritto di potersi sentire e definire uomo o donna, indipendentemente dal sesso biologico attribuito al momento della nascita. Si tratta di una legge che ha cambiato la vita di molti, ha portato la democrazia di poter essere e esistere: a tal proposito Lohana Berkins, in un articolo di Le monde diplomatique, scrive: “Vederli camminare per strada senza nascondersi è una gioia. Noi per poco non ci mettevamo il burqa per uscire. E tornare a casa vivi era una scommessa”.

Continua a leggere “L’uno e il due”

X, Y, Z

IMG_0188 - foto balconcinoTrenta ore di viaggio, una notte di vagabondaggio a Madrid, le scarse ore di sonno sul pavimento dell’aeroporto, le lunghe attese, le code, gli entusiasmi e i timori senza risposta, e ora finalmente qui, nella mia casa a testa in giù, nell’emisfero delle stelle della Croce del Sud. È stato evocativo sognare in questo mese preparatorio e ora vedere che anche l’onirico può impastarsi e farsi carne ed ossa dopo una lievitazione sufficiente.

Continua a leggere “X, Y, Z”

Paura e passione

16388353_405251326476242_3783074174970276626_nIl treno è sempre un’ottima via di fuga per provare a concentrarmi su ciò che sento e il finestrino è come un vecchio amico, buon compagno di viaggio per trovare l’ispirazione. La vita scorre veloce tutti i giorni senza lasciarmi neanche il tempo di mettere a fuoco la vividezza dei colori, la caratura delle emozioni. Lei scorre e io mi lascio trascinare dalla corrente senza essere in grado di creare una diga che mi permetta di rallentare il flusso, almeno per un attimo, quell’attimo necessario a prendere fiato tra una bracciata e l’altra quando c’è il mare grosso. Ma quando sono seduta al mio posto nel vagone è come se io e il treno in un gioco di ruolo facessimo a scambio di personaggi.

Continua a leggere “Paura e passione”

Il problema dell’eteros

eteros

Com’è affascinante la biodiversità animale. Tutti questi esseri viventi che si organizzano tra loro nei modi più differenti. Unica legge invalicabile e razionale è quella di organizzarsi nel modo più consono per una determinata specie, che consenta l’adattabilità all’ecosistema e il perdurare nel tempo. A questo scopo è necessario l’atto riproduttivo, fondamentale per consentire ai vari gruppi di ampliarsi e di (r)esistere. Per quanto riguarda ciò, non possiamo prescindere dalla legge immutabile della natura. Però è possibile osservare in quasi tutte le specie animali, e dico quasi perché molte non sono state osservate, che la razionalità riproduttiva e le manifestazioni d’amore o di godimento sessuale, vengono entrambe contemplate e attuate.

Continua a leggere “Il problema dell’eteros”

Maschio e femmina

WhatsApp Image 2019-05-14 at 12.56.10Quanta fatica, con rabbia e con passione, per conoscersi ed abitarsi.

Mi è sempre piaciuto trovare l’agio in vestiti comodi, il senso di disinvoltura noncurante durante le conversazioni che incrociano il mio cammino, addormentarmi di sasso in ogni momento senza aver bisogno di pensare che voglio dormire e farlo in qualsiasi luogo senza pudore, osservare la scioltezza dell’artista che dinanzi al grande pubblico non conosce ansia da prestazione. Non mi è mai piaciuto invece il senso di inadeguatezza che si prova alle cene di gala quando sei l’unico in tuta e con le scarpe sporche di terra, la vergogna quando malauguratamente esce dalla bocca quella battuta fuori luogo che si poteva tanto evitare, il cinismo. Purtroppo, però, che ci piaccia o meno qualcosa, siamo sempre e comunque chiamati a farci i conti. La vita lo sa, eppure ci mette davanti le sfide più difficili perché riusciamo a trovare la paura necessaria per affrontarle. Dico paura e non coraggio, perché il coraggio senza una sana paura non può esistere.

Continua a leggere “Maschio e femmina”