CHI SIAMO

Questa casa editrice, con questo lavoro in particolare ma non solo, ha l’ambizione di contribuire al dibattito in corso sul tema della cultura della diseguaglianza e di come questa continui a fortificarsi attraverso le politiche adottate a più livelli e di come, usate in maniera strumentale, alcune caratteristiche dell’umanità, come genere, classe, abilità corporea, colore della pelle, eccetera, siano cariche di stigma sociali. Queste, invece, vanno spogliate del loro significato sociale e depotenziate della loro capacità di agire come vettori della diseguaglianza.

Il genere, nel contesto contemporaneo, nella nuova torsione conservatrice alla quale stiamo assistendo, fornisce ancora una griglia ben salda per il funzionamento asimmetrico del potere.

La proliferazione delle differenze, il superamento del binarismo di genere, ha come scopo principale la moltiplicazione delle possibilità e la rimozione delle conseguenze sociali associate alla matrice eterosessuale. Adottare questa posizione non significa esortare a “ignorare le differenze tra persone e culture e colori e sessualità e identità, come se fosse possibile. Significa piuttosto interrompere la catena di causalità che tutte queste categorie implicano nella loro formulazione”. [1]


[1] Madhavi Menon, Indifference to Difference: On Queer Universalism, University of Minnesota Press 2015, pag.41.

 

Visita il nostro sito: http://www.durangoedizioni.it